Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Consulta la Cookie Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

FacebookTwitterGoogleLinkedinYoutubeInstagramPinterestFoursquare

Una specializzazione per la tua sicurezza

Ustioni e piaghe

Le ustioni

ustioni-viterboLe ustioni sono una lesione traumatica che colpisce frequentemente la pelle. Possono riconoscere diverse cause come: ustioni da fiamma, chimiche, elettriche, fisiche (sfregamento). A seconda della gravità, in passato, si distinguevano ustioni di I,II,III grado; oggi si parla di ustioni superficiali, intermedie e profonde a seconda della profondità del danno termico. Le ustioni possono avvenire in qualsiasi luogo, domestico e non e non hanno prevalenza d’età: possono colpire adulti e bambini. Possono interessare qualsiasi zona del corpo e per questo motivo, in base alla sede, è raccomandato di rivolgersi ad un medico specialistica per: ustioni alle mani e piedi, ustioni al volto, ustioni su gomito e ginocchio, ustioni genitali. Il trattamento è sia medico che chirurgico e varia in base all’entità del danno termico a carico dei tessuti molli e in particolare:

le ustioni superficiali rispondono molto bene a trattamento con creme cortisoniche locali e di solito non lasciano cicatrici, ma possono residuare discromie se trascurate

le ustioni intermedie si suddividono in due categorie in base alla profondità dell’ustione: quelle a carico del derma papillare guariscono in circa 3 settimane con medicazioni antisettiche locali; quelle a carico del derma reticolare possono impiegare fino a 5 settimane per la completa guarigione. In entrambi i casi è consigliabile farsi seguire da un medico specialista in chirurgia plastica, al fine di monitorare l’andamento delle ferite e evitare eventuali sovrainfezioni batteriche, virali o fungine. In casi selezionati le ustioni possono richiedere un trattamento chirurgico al fine di migliorare e accelerare i processi di guarigione. In questo grado di profondità dell’ustione, sono frequenti le alterazioni di pigmentazione della pelle e cicatrici patologiche come cicatrici ipertrofiche o cheloidi.

le ustioni profonde interessano la pelle a tutto spessorema possono interessare anche il tessuto sottocutaneo, i muscoli fino all’osso. Queste lesioni richiedono quasi sempre un intervento di chirurgia plastica ricostruttiva, sia per accelerare la guarigione sia evitare esiti cicatriziali invalidanti.

Le ustioni, quando gravi, lasciano esiti indelebili sul corpo del paziente, che vengono corretti successivamente con interventi di chirurgi plastica estetica.

 

Piaghe da decubito

piaghe-da-decubito-viterboUn’ulcera da decubito, chiamata anche piaga da decubito, è una ferita sulla pelle con scarsa tendenza alla guarigione. Le piaghe da decubito spesso si verificano sulla pelle che ricopre zone ossee. Le aree più comuni per una piaga da pressione sono i fianchi, schiena, caviglie e glutei. E 'comune tra gli anziani, i disabili, e le altre persone che trascorrono lunghi periodi a letto o una sedia a rotelle, o non potendo spostare parti del corpo senza aiuto. La condizione è curabile e il recupero è buono con diagnosi corretta.

Ulcere da decubito si dividono in 4 gradi:

Grado 1: La pelle è intatta, ma mostra scolorimento. Se avete una carnagione chiara, l'area può apparire rossa. Se avete una carnagione scura, la colorazione può variare dal blu al viola, o può apparire biancastra.

Grado 2: La pelle è aperta e mostra segni di necrosi intorno alla ferita. L'ulcera rimane superficiale.

Grado 3: l'aspetto di un cratere. Una sostanza simile a pus può essere presente nella piaga.

Grado 4: Questa fase interessa multipli strati di tessuto, comprese muscolo e ossa. Una sostanza scura chiamata escara può essere presente sulla ferita.

Quali sono le cause di un’ulcera da decubito?

Le principali cause sono: pressione prolungata su uno stesso punto o area, frizionamento continuo, umidità locoregionale. 

Quali sono i sintomi di un’ulcera da decubito?

I sintomi di un’ulcera da decubito sono:

  • - scolorimento della pelle
  • - dolore nella zona interessata
  • - infezione
  • - ferita aperta
  • - pelle può essere più morbida o più dura della pelle circostante

 

In cosa consiste il trattamento dell’ulcera da pressione?

Nei casi più lievi il trattamento dell’ulcera da decubito consiste in medicazioni quotidiane o a giorni alterni con appositi dispositivi medici. Di solito, nelle fasi iniziali, è sufficiente evitare la pressione continua nella zona in oggetto per migliorare già notevolmente la condizione locoregionale.

Nelle fasi più avanzate sarà necessario invece intervenire con interventi di chirurgia plastica ricostruttiva al fine di portare a una guarigione rapida l’ulcera per controllare infezioni locali e sistemiche.