Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Consulta la Cookie Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

FacebookTwitterGoogleLinkedinYoutubeInstagramPinterestFoursquare

Una specializzazione per la tua sicurezza

Ginecomastia

La ginecomastia

 

Di cosa si tratta?

ginecomastia-viterboLa ginecomastia è quella condizione che porta allo sviluppo del seno nei maschi; il seno maschile, e quindi la ginecomastia, rappresenta spesso un forte disagio sociale per i paziente affetti, con notevole imbarazzo soprattutto nei mesi estivi quando diminuisce la quantità di indumenti indossati. La ginecomastia viene suddivisa in ginecomastia vera, quando cioè è rappresentata la componente ghiandolare è fortemente rappresentata, e in ginecomastia falsa, nel caso in cui lo sviluppo del seno sia dovuto a eccesso di tessuto adiposo localizzato al di sotto dell’areola. La diagnosi differenziale viene effettuata con una semplice ecografia. L’incidenza di tumore mammario nel maschio che soffre di ginecomastia vera è dell’ 1% e quindi sarà opportuno inviare il tessuto asportato per esame istologico.

Che tipo di anestesia è necessaria per la ginecomastia?

L’intervento di correzione della ginecomastia viene solitamente eseguito in anestesia locale e nel caso in cui la ginecomastia sia mista, cioè sia rappresentata sia la componente ghiandolare che adiposa, l’intervento viene svolto con sedazione, al fine di effettuare una liposuzione locoregionale per aumentare la definizione dei bordi del muscolo gran pettorale.

Quando si riprende la vita normale dopo l’intervento di ginecomastia?

ginecomastia-firenzeLe normali attività della vita quotidiana sono riprese il giorno dopo l’intervento chirurgico. Il paziente dovrà indossare un corpetto compressivo a livello del torace fatto su misura. Il corpetto di contenzione sarà indossato per circa 15 giorni e poi solo di giorno per ulteriori 15 giorni.

Quando effettuare la ginecomastia?

La correzione della ginecomastia si esegue preferenzialmente evitando i mesi estivi, sia per il disagio legato al corpetto sia per evitare l’esposizione diretta ai raggi solai delle cicatrici immature.

Il risultato dopo la correzione della ginecomastia è definitivo?

Il risultato dell’intervento di ginecomastia è definitivo e dura per tutta la vita, a meno di sbalzi ormonali farmacologici (terapia steroidea nei culturisti, cambio di sesso….).

Quali sono le complicanze nella ginecomastia?

Le complicanze sono generiche e possono essere ritardi di guarigione o avvallamenti locoregionali eventualmente correggibili in un secondo momento senza disagio.