Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Consulta la Cookie Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

FacebookTwitterGoogleLinkedinYoutubeInstagramPinterestFoursquare

Una specializzazione per la tua sicurezza

Addominoplastica

L'addominoplastica

 

Di cosa si tratta?

addominoplastica-firenzeL’addominoplastica è quell’intervento di chirurgia estetica che elimina l’eccesso cutaneo e adiposo a livello addominale. Può essere divisa in miniaddominoplastica, quando cioè non si esegue la trasposizione dell’ombelico, e addominoplastica completa, quando invece l’ombelico viene riposizionato. Esistono altre varianti di questo intervento e in particolare: addominoplastica circonferenziale (se associata a torsoplastica), addominoplastica fleur de lis,  addominoplastica ricostruttiva (se associata a riparazione di ernie, laparoceli e diastasi dei muscoli retti dell’addome). L’incisione viene effettuata tra le due spine iliache anterosuperiori, nascosta dagli slip e quindi ben tollerata dalle pazienti anche nel periodo estivo; si associa poi un ulteriore cicatrice ben nascosta all’interno dell’ombelico. Questo intervento può essere associato alla liposuzione nel caso in cui il pannicolo adiposo sia particolarmente rappresentato, in quella che prende il nome di lipoaddominoplastica.

Che tipo di anestesia è necessaria per l’addominoplastica?

La mini-addominoplastica può essere eseguita in anestesia locale, mentre addominoplastiche più estese o se associate a ricostruzione della parete addominale o alla riparazione di porte erniarie, può essere fatta in anestesia spinale o anestesia generale. La decisione verrà presa assieme al paziente in base alla specificità del caso.

Quando si riprende la vita normale dopo l’intervento di addominoplastica?

addominoplastica-viterboLa ripresa dopo addominoplastica può variare in base al tipo d’intervento subito; in particolare interventi sulla parte addominale di lieve entità saranno eseguiti in anestesia locale e in regime di day hospital, e interventi più consistenti potranno richiedere una notte di degenza in clinica. Il tipo di addomninoplastica influenzerà anche il chirurgo plastico nella scelta di posizionare o meno i drenaggi. Il fato che i punti di sutura siano riassorbibili agevola sicuramente nella ripresa e toglie al paziente un pensiero non indifferente.

Quando effettuare l’addominoplastica?

L’addominoplastica si preferisce effettuarla nei medi autunno inverno sia per la protezione delle cicatrici dai raggi solari, sia perché il paziente deve indossare una panciera elastica di contenzione per prevenire i sieromi.

Il risultato dopo l’addominoplastica è definitivo?

L’addominoplastica fornisce un risultato chirurgico stabile e duraturo nel tempo, che può solo risentire di variazioni ponderali in eccesso. La cicatrice rimane ben nascosta e può migliorare fino a 6-8 mesi dopo l’intervento. Le soddisfazioni per paziente sono notevoli.

Quali sono le complicanze dell’addominoplastica?

Le complicanze dell’intervento di addominoplastica sono quelle legate alla guarigione delle ferite e che quindi possono aumentare nel caso della presenza di fattori di rischio come fumo di sigaretta, obesità, malattie metaboliche e diabete mellito.